Consigli

Guida all'affitto

Quando desiderate vendere (o affittare) un bene immobile, parecchi documenti sono necessari per la messa in linea del bene:

  • Fotocopia di(i) documento(i) di identità del venditore: tutte le persone presenti sull'atto di proprietà.
  • Titolo di proprietà: documento che il vostro notaio ha dovuto trasmettervi alcuni mesi dopo la firma dell'atto pubblico. Se non lo avete in vostro possesso, potete sempre trasmetterci la vostra attestazione di proprietà che vi è stata consegnata il giorno della firma dal vostro notaio.
  • Ultima richiesta di fondi: edita dal curatore, questo documento presenta gli accantonamenti sugli oneri in ogni nuovo esercizio contabile. Questi sono dati importanti per il futuro acquirente.
  • Sistemi diagnostici Bene immobile: I sistemi diagnostici bene immobile sono obbligatori per la vendita. Essi mirano a informare l'acquirente o l'inquilino su alcuni aspetti dell'alloggio che intende acquistare o affittare. Il prezzo varia a seconda del tipo di appartamento (+/- 200 a 300 €) o se si tratta di una villa (400-550€).

In esso si trovano:

  • Diagnosi di rendimento energetico
  • Constatazione di rischio di esposizione al piombo (se edificio costruito prima del 1949)
  • Stato dei rischi naturali e tecnologici
  • Stato di amianto
  • Stato parassitario delle termiti
  • Stato dell'impianto elettrico interno
  • Stato dell'impianto interno di gas

Piccola particolarità del comune di Cannes, una diagnosi di risanamento è obbligatoria al momento della vendita. Dal 2019, la società Veolia è l'unica in grado di realizzare questa diagnosi. Il tecnico effettua un test per verificare che le tubazioni private siano ben collegate alle evacuazioni del comune. Costo 165 € ad oggi. Tale documento è obbligatorio per la vendita e deve essere consegnato al più tardi il giorno della firma finale dell'atto.

  • Fotocopia dell'imposta fondiaria: imposta locale prelevata una volta all'anno dal comune
  • Le fatture relative al consumo di energia della vostra proprietà: Ciò permetterà, il giorno della firma, di ottimizzare al meglio i cambiamenti di contratto a vantaggio dei nuovi proprietari quali: elettricità, gas, acqua, telefono...

Per quanto riguarda il condominio, avremo bisogno dei seguenti documenti:

  • Regolamento di comproprietà seguito dalle eventuali modifiche
  • Ultimi 3 Verbali delle Assemblee Generali
  • Libretto di manutenzione dell'edificio
  • Diagnosi delle parti comuni
  • Scheda sintetica del condominio
  • Attestato di comproprietà
  • Il Pre-stato datato: è un documento finanziario, informativo e a pagamento (non regolamentato). In generale, con il Suo consenso, facciamo direttamente la richiesta al curatore per l'edizione del documento. È necessario nella fase della redazione del compromesso da parte del notaio. Riassume principalmente la vostra situazione finanziaria con il condominio (debiti, credito...).
  • Stato datato: si tratta dello stesso documento precedentemente citato ma aggiornato alla data della firma finale dell'atto. È richiesto direttamente dal notaio al curatore. Dal 1º giugno 2020, questo documento contabile è regolato dalla legge e il suo costo è limitato a 380 €.

Contattateci